perché il petrolio finirà

Sai perché il petrolio finirà?

Mi capita molto spesso ultimamente di guardare molti documentari sulla natura, e sulle risorse, che parlano anche di economia e spiegano come si potrebbe utilizzare la natura al meglio senza sfruttarla, e senza inquinarla. Partiamo sempre dal presupposto che amo la natura, le sue risorse e la mia casa e completamente a risparmio energetico, ho proprio voluto creare un tipo di ambiente che soddisfacesse le mie aspettative in termini di eco sostenibilità.

Sono anche sempre stata un’appassionata tardi passeggiate in montagna, per cui conosco molto e bene i fiori, le piante, gli arbusti, finisco col raccontati che sono cresciuta in una cascina, a contatto, cosa scrivo, immersa nella natura. Dopo questa premessa, ti spiego cosa voglio dire; tutti oramai dovrebbero sapere che tutto quello che utilizziamo e fatto col petrolio, plastica compresa, questa sostanza fa ormai parte delle nostre vite anche se non c’è ne accorgiamo. In parole povere, non hai bisogno di avere dei genitori che lavorano nel petrolio, tu nasci in un ambiente pieno di petrolio, e maneggi petrolio quasi tutti i giorni. Non la sostanza, ma cosa ne è diventata, a seconda della sua destinazione d’uso.

Il petrolio, prima di tutta è una fonte esauribile di energia, il che significa che finisce, infatti negli anni molte pompe petrolifere smettono di funzionare proprio perché viene tolto tutto il petrolio di quella parte di terra, e come se non servisse alla terra, noi lo togliamo. Ora se non servisse alla tera, perché si trova li? E perché non si riforma? Perché si trova solo in alcune parti della terra? Tutte queste domande, alle quali io non ho una risposta,ti possono portare a pensare che in realtà forse, darebbe meglio se rimanesse dove è, invece che essere estratto senza alcun minimo riguardo della terra.

Che ne sarà di noi?

La maggioranza delle notizie che ho assimilato, si riferiscono a documentari o cose del genere che ho visto molto spesso ultimamente, per cui si tratta di risvolti abbastanza catastrofici per quanto riguarda il petrolio, anche se in realtà, esistono moltissime forme di energia ecosostenibile. Ho visto un documentario che diceva che la stima del tempo del petrolio non supera i 50 anni, insomma si tratta di un bel periodo di tempo insomma, inoltre non credo che alla fine cambierà qualcosa in breve tempo, mi sembra che invece stiamo continuando a cercare nuovi pozzi, invece di pensare a creare già da ora metodi di sostentamento energetico alternativo.

Credo sempre che sia una risposta all’utilizzo di questa sostanza, ma non mi piace questa risposta, perché non rispetta la natura e il corso della stessa, per cui se puoi costruire la tua casa, quindi se puoi minimizzare l’utilizzo del petrolio nella tua vita comincia da ora, esistono moltissimi metodi, informati, cerca su internet, e fatti le tue conclusioni.